Perché scegliere una e-bike [2021]: pro e contro da sapere prima di comprare

Perchè scegliere una e-bike? La bici a pedalata assistita è una bicicletta dotata di un motore elettrico che può aiutarti a gestire l’affaticamento quando la strada si fa più difficile e stanchezza, gambe e sudore si fanno sentire.
Ma più di tutto, dovresti scegliere un’e-bike perché è la bici che ti permette di andare più lontano.

Che tu voglia utilizzarla per andare a lavoro, fare un allenamento aerobico o per la passione che ti ….. ,andiamo a scoprire pro e contro di FatBike, MountainBike, CityBike, TrekkingBike ed Urban Trekking.
Qualunque sia il tipo di bici a pedalata assistita che tu stia cercando, ti porteremo fino alla vetta! 🙂

Pronto?

Shut up and ride!

Che cosa è un’eBike?

L’eBike, o bicicletta a pedalata assistita è una bici che grazie a un motore elettrico e ad una batteria supporta il biker (tu! 😉 ) quando la strada si fa troppo impegnativa.
Si unisce alla tua forza muscolare per permetterti ti raggiungere vette fino ad oggi inarrivabili.

Chiariamo subito un primo punto: il motore non si sostituisce alla pedalata, ma la affianca: se non pedali la bici si ferma. Per questo motivo resta un ottimo alleata della forma fisica e rimane una soddisfazione arrivare in cima.

Ogni bici permette di settare diversi livelli di assistenza motore a seconda di quale sia la necessità di chi la guida: se stai andando a lavoro sfruttando la mobilità elettrica o se stai facendo un trekking in montagna le necessità cambiano, e la tua ebike si adegua al contesto.

Di regola, per la legge italiana il motore della eBike può essere al max da 250w e spingere fino ad una velocità di 25km/h.

Più intensamente pedali, più andrai veloce.

Perché in tanti stanno scegliendo l’eBike.

Quello delle eBike è un vero e proprio trend in crescita verticale: nel sono 2020 in Italia c’è stato in incremento delle vendite ebike del 44% secondo i dati Ancma e questa crescita non accenna a rallentare nel 2021.
Le stessa Comunità Europea sta spingendo su questo tipo di mobilità distribuendo alle città fondi per la creazione di nuove piste ciclabili che possano in breve diventare capillari e consentire una mobilità sostenibile, piacevole e sicura.
Anche i cugini naturali dell’eBike, i monopattini elettrici sono interessati da questa rivoluzione green: parliamo di un +140% nei primi 7 mesi del 2020, ed ancora stiamo crescendo.

Insomma se tanti si stanno spostando in questa direzione, siamo sicuri che come lo è stato per noi possa essere la strada giusta anche per te!

Perché scegliere una eBike: i motivi con pro e contro

1.     Scegli una e-bike per il benessere e la forma fisica

Se lo desideri, con l’ebike si fatica! Puoi scegliere di arrivare sulla vetta più alta con poca o senza assistenza motore o andare a lavoro sulla pista ciclabile della tua città arrivando in ufficio fresco come una rosa.
In entrambi i casi la necessità di pedalare per attivare l’assistenza comporterà un allenamento che, giorno dopo giorno ti darà risultati tangibili.
Puoi monitorarli con il tuo smartwatch o con app sul tuo cellulare come Runtastic o Strava: così oltre che sentirti meglio, potrai misurare fedelmente i dati statistici.

Desideri un mezzo che ti porti a destinazione senza sforzo? Dai un’occhiata ai monopattini elettrici.

2.     Scegli una e-bike per divertirti e rilassarti

Traffico, stress, clacson: una pedatala e passa la paura.
Spostarsi con i mezzi elettrici è facile e divertente e ti permette di arrivare a destinazione più rilassato.
Fino ad una certa distanza anzi, andare in bicicletta può essere conveniente anche dal punto di vista del tempo: sai che la velocità media di un’auto in citta (quando non c’è traffico) è di circa 28 km/h?

E con l’eBike non devi cercare parcheggio!

3.     Scegli una e-bike perché si risparmia

La ricarica di una batteria da 250w/h consente di percorrere mediamente 50-70 Km!

Per coprire la stessa distanza con un’auto di piccola cilindrata spenderesti mediamente XX€. Ogni giorno. Per circa 300giorni all’anno.

Più lo stress, i parcheggi a pagamento e tutto il resto.
Ne vale davvero la pena?

Lascia un commento